vacanze in grecia logo cosafrearodi

 

Calendario Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5

Prossimi Eventi...

foto rumiz 448x270Si terrà nel Museo Archeologico dell’antica Capua fino al 25 marzo 2017, una interessante mostra fotografica, documentale e multimediale sulla Regina viarum, l’antica via Appia. “L’Appia ritrovata. In cammino da Roma a Brindisi”, riscopre e racconta la prima grande strada europea, da Roma a Brindisi, con i materiali raccolti durante un percorso a piedi nell’estate 2015 da Paolo Rumiz , Riccardo Carnovalini, Alessandro Scillitani e Irene Zambon. L’ingresso alla mostra è gratuito e ci immerge nella grande storia di Roma.

Immagini bellissime di Riccardo Carnovalini integrate da un reportage di Antonio Politano realizzato per il National Geographic Italia e poi percorsi cartografici e materiale documentario conservato negli Archivi della Soprintendenza Speciale per il Colosseo, il Museo Nazionale Romano e l’Area Archeologica di Roma, ma anche fotografie, cartoline d’epoca, mappe antiche e moderne che ci illustrano questa straordinaria strada che era l’antica via consolare Appia.

 


La via Appia la “Regina viarum”

Una strada importante la via Appia, una grande via consolare che meritò il nome di “Regina viarum” e che fu il tramite per diffondere i principi della civiltà romana. L’Appia collegava infatti la Roma già “centro del Potere” con i luoghi strategici della penisola ed era la strada su cui marciava il fortissimo e temuto esercito romano, ma era anche la strada dei traffici, del commercio e degli scambi culturali.

Costruita da Appio Claudio nei cinque anni della sua censura fu la importante strada che collegò Roma a Capua per 132 miglia, la strada lungo la quale giungevano a Capua gli schiavi e i gladiatori e dove i 6.000 compagni di Spartaco vennero crocifissi ed esposti a mo’ di monito per coloro che provavano a ribellarsi a Roma. Ma l’Appia fu anche la strada percorsa da Paolo di Tarso e dai primi apostoli che, con la loro testimonianza, segneranno l’avvio del cristianesimo e la fine dei culti pagani.

Nella bella mostra anche una selezione di iscrizioni, rilievi e sculture provenienti dalla città di Capua. Tra queste la statua del Trittolemo, l’eroe ateniese che “dispenserà il dono dell’agricoltura all’umanità, unico esemplare a tutto tondo finora noto, a simboleggiare la straordinaria fertilità dell’Ager Campanus.”

L’Appia ritrovata: prezzi, orari e date

Quando: 17 dicembre 2016 – 25 marzo 2017
Dove: Museo Archeologico dell’Antica Capua Via Roberto d’Angio’, 48 Santa Maria Capua Vetere
Orari: ore 9.00 – 19.30 (ultimo ingresso: ore 18.30), lunedì chiuso
Prezzo biglietto: Ingresso gratuito alla mostra – Ingresso al Museo, Anfiteatro e Mitreo € 2,50
Contatti e informazioni: Tel. 0823.844206 possibilità di visite guidate a pagamento alle ore 12 a partire dal 7 gennaio ogni sabato e domenica prenotazione obbligatoria 081 2395653

 

Fonte: napolidavivere

Calendario Eventi

Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5

Seguici su Facebook

Ti puo' interessare anche....